Sottotitolo_
  • Capitolo I1860 - 1887Una base solida

    La società fondata da Edouard Heuer nel 1860 si basava su due principi: conduzione familiare e innovazione tecnica, che hanno soddisfatto le esigenze dell’azienda, sia nei primi anni di attività che in quelli a seguire.

    Scorri per scoprire
  • 1860 - Il primo Heuer

    A 20 anni, Edouard Heuer aprì il suo laboratorio di orologeria a Saint-Imier, producendo orologi da tasca, principalmente in argento.

  • 1869 - Il primo brevetto

    Nel 1869, Edouard Heuer rivoluzionò l’orologeria con il suo primo brevetto: un sistema di carica senza chiave con corona.

  • 1887 - Il cronografo perfezionato

    Nel 1887, Heuer ricevette alcuni brevetti per il “pignone oscillante”, un componente che consente di avviare e arrestare il cronografo istantaneamente in risposta all’azionamento del pulsante.

  • Capitolo II1887 - 1933Precisione sulla scena mondiale

    Alla vigilia del XX secolo, le innovazioni in settori come la produzione industriale, i trasporti, la scienza e la medicina portarono con sé la necessità di un cronometraggio più preciso. Nell’atletica, l’esigenza di strumenti più accurati e affidabili divenne cruciale, in quanto vincitori e record mondiali potevano essere decretati da scarti di pochi centesimi di secondo.

    Scorri per scoprire
  • 1911 - Il Time of Trip

    Poiché gli spostamenti in automobile e aereo iniziavano a prendere piede, Heuer disegnò un robusto strumento da installare sul cruscotto dei veicoli di nuova generazione.

  • 1916 – Il Mikrograph e il Microsplit

    Discipline distanti come lo sport, la produzione industriale e l’artiglieria richiedevano cronometri sempre più precisi.

  • Capitolo III1933 - 1958Più varietà, più scelta

    Heuer inaugurò questa epoca con un catalogo che offriva cronometri e cronografi da tasca, ma solo una selezione limitata di cronografi da polso. Negli anni successivi, Heuer espanse ampiamente la gamma di cronografi da polso per diventare il leader mondiale in questo settore.

    Scorri per scoprire
  • 1933 - Il contatore di bordo Autavia

    Nel 1933, Heuer introdusse la linea “Autavia”, un nome che continuò a distinguersi nel catalogo del brand anche negli anni a venire.

  • 1949 - Il Solunar

    Un nuovo segnatempo colorato venne chiamato “Solunar”. Cacciatori, pescatori e marinai sono in grado di dedurre informazioni importanti dalle fasi lunari, nonché dalle alte e dalle basse maree.

  • 1957 - Il Ring-Master

    Nel 1957, Heuer introdusse un cronometro totalmente inedito: inserendo anelli intercambiabili dai colori accesi, il proprietario poteva misurare intervalli di tempo diversi.

  • Capitolo IV1958 - 1969L'età dell'oro

    Il 1958 segnò l’inizio di una nuova era per Heuer. Jack Heuer divenne l’esponente della quarta generazione della famiglia a dirigere l’azienda. Questo decennio vide nuovi cronografi, design rivoluzionari per cronometri e contatori di bordo leggendari dominare la scena dei rally.

    Scorri per scoprire
  • 1958 - La quarta generazione Heuer

    Jack Heuer si unì ufficialmente alla società Ed. Heuer & Co. S.A., come dirigente ed esponente della quarta generazione della famiglia.

  • 1962 - Lo strumento dell'avventura

    Il cronografo “Autavia” è il primo cronografo che porta il nome di una collezione.

  • 1963 - L'amore per le corse

    Nel 1963, Heuer lanciò l’Heuer Carrera, il cronografo che immortalava la passione e la temerarietà delle corse.

  • Capitolo V1969 - 1985L'era del colore

    Heuer introdusse i primi cronografi automatici al mondo nel 1969, declinandoli nei modelli Autavia, Heuer Carrera e Monaco. In breve, il brand abbandonò la classica combinazione cromatica bianco-nero degli anni Sessanta per i colori vibranti e le forme irriverenti degli anni Settanta.

    Scorri per scoprire
  • 1969 - Calibre 11: i primi cronografi automatici

    La joint venture guidata da Heuer portò al lancio dei primi cronografi automatici sui mercati internazionali, con il movimento Calibre 11 (Chronomatic).

  • 1969 - Monaco e McQueen

    Tre modelli erano animati dal primo movimento automatico Heuer, ma fra questi fu il nuovo Monaco a catturare l'attenzione a livello mondiale.

  • 1971 - Il Centigraph per la misurazione del tempo

    Il Dipartimento Elettronico Heuer sviluppò il Centigraph, un sistema di cronometraggio utilizzato dalla scuderia Ferrari.

  • Capitolo VI1985 - 2004Rinascita e Modernità

    Passato sotto la proprietà del gruppo di imprese Techniques d’Avant-Garde, TAG Heuer, da sempre associato ai cronografi meccanici, divenne un marchio dedito alla realizzazione di orologi per il XXI secolo. I modelli sviluppati negli anni '80 divennero capisaldi del moderno catalogo TAG Heuer.

    Scorri per scoprire
  • 1986 - Il Formula Uno

    Nel 1983, TAG Heuer reagì all'introduzione di nuovi standard nel settore orologiero con una collezione rivoluzionaria: il TAG Heuer Formula 1.

  • 1987 - Sport ed Eleganza

    Ben presto TAG Heuer si spostò in una fascia di mercato superiore: dai tradizionali orologi da immersione si passò a orologi che integravano i design più sofisticati.

  • 1999 – LVMH acquisisce TAG Heuer

    Nel 1999, il gruppo francese LVMH Moët Hennessy Louis Vuitton, leader nel settore dei beni di lusso, acquisisce TAG Heuer.

  • Capitolo VII2004 - 2015Andare oltre i limiti

    Per inaugurare il XXI secolo, TAG Heuer ha sviluppato un approccio completamente nuovo nei confronti della realizzazione degli orologi e dei loro movimenti. Queste innovazioni hanno offerto una precisione impareggiabile: una caratteristica ideale per orologi ideati per riflettere le loro tecnologie d'avanguardia.

    Scorri per scoprire
  • 2004 - Il Monaco V4

    Il Concept Watch Monaco V4 ha introdotto un approccio completamente nuovo all'animazione di un orologio meccanico, con una costruzione che evoca un motore da corsa.

  • 2010 - Movimento Calibre 1887

    Nel 2010, TAG Heuer ha lanciato il suo primo movimento cronografo di manifattura, il Calibre 1887.

  • Capitolo VIII2015 - PRESENTECollegare passato e futuro

    TAG Heuer sfrutta appieno la sua ricca gamma di orologi storici sviluppandoli e integrandovi le principali tecnologie d'avanguardia moderne. Non importa se gli appassionati preferiscono un chip di silicio, un tourbillon o una spirale in carbonio: il loro orologio rappresenterà comunque un legame fra il passato e il futuro di TAG Heuer.

    Scorri per scoprire
  • 2015 - L'orologio Connected

    Nel novembre del 2015, TAG Heuer ha presentato il primo smartwatch svizzero di lusso, l'orologio TAG Heuer Connected.

  • 2019 - 50° anniversario dell'Heuer Monaco

    Per celebrare il 50° anniversario del Monaco, TAG Heuer ha offerto una serie di modelli in cinque edizioni limitate, ciascuna delle quali riflette lo stile di un decennio.

  • 1860

    1887

  • 1887

    1933

  • 1933

    1958

  • 1958

    1969

  • 1969

    1985

  • 1985

    2004

  • 2004

    2015

  • 2015

    OGGI

LA STORIADI TAG HEUER

Dal 1860, TAG Heuer incarna l'avanguardia, la precisione e lo stile audace che hanno segnato la storia mondiale dell'industria orologiera. Ti invitiamo a conoscere la nostra eredità, attraverso i nostri segnatempo e le nostre innovazioni.

Per godere dell'esperienza completa,
accendi gli altoparlanti.

0