HEUER SILVERSTONE

Quando Heuer presenta i primi cronografi automatici al mondo, nel 1969, la collezione di modelli comprendeva Autavia, Carrera e Monaco. Con l'irriverente forma quadrata e il quadrante blu scuro con dettagli bianchi e rossi, il Monaco rappresentava il cronografo d'avanguardia e anticonvenzionale di Heuer, una creazione degli anni '60 che porterà alta la bandiera Heuer fino negli anni '70. Il Monaco non aveva raggiunto la popolarità sperata da Heuer, quindi, nel 1974, questi introdusse il cronografo Silverstone in sostituzione.


Come per il Monaco, anche il Silverstone si affidava ad una cassa quadrata, ma il nuovo modello ripensava agli elementi più irriverenti del Monaco. Sul Silverstone, gli angoli della cassa erano arrotondati (e non squadrati), i contatori erano piatti e dello stesso colore del quadrante, i bordi affilati della cassa erano più delicati, con una lunetta superiore scolpita, e la cassa si avvaleva di un tradizionale fondello con chiusura a vite, invece delle clip e delle molle usate sul Monaco. Il Silverstone è stato il primo cronografo Heuer a portare il nome di un circuito automobilistico, con Daytona, Monza e Jarama che l'avrebbero seguito a breve.  


A differenza della maggior parte dei modelli Heuer degli anni '70, la collezione Silverstone era abbastanza lineare: c'erano tre versioni con casse identiche, lancette bianche brillanti (con ampi inserti luminosi) e movimenti Calibre 12. Tra i tre modelli la vera differenza era il colore e la finitura del quadrante, e la lunetta interna coordinata.

SILVERSTONE BLU

Il Silverstone blu (referenza 110.313B) presenta un quadrante blu scuro con finitura opaca, a contrasto con la finitura metallica della lunetta interna. Il modello blu era presente in pubblicità e cataloghi ed è stato indossato dal pilota di Formula 1 Clay Regazzoni.

SILVERSTONE FUMÉ

Il modello fumé del Silverstone (referenza 110.313F) è stato il primo cronografo Heuer a sfoggiare questo colore. Tanto il quadrante quanto la lunetta interna presentano una finitura metallizzata, con colori che cambiano drasticamente a seconda dell'angolazione della luce che li colpisce.

SILVERSTONE ROSSO

Negli anni '70, Heuer produceva un'ampia gamma di cronografi con quadranti brillanti, ma solo uno di questi era rosso: il Silverstone (referenza 110.313R). Tanto il quadrante quanto la lunetta interna di questo modello presentano una finitura lucida.

SILVERSTONE CON MOVIMENTO LEMANIA

Quando il gruppo Piaget acquisisce il controllo di Heuer nel 1982, con Nouvelle Lemania che detiene il 20% della società, non si dovrà aspettare molto prima che Heuer passi dal Calibre 12 ai movimenti Lemania per i suoi cronografi automatici. Le prime serie di cronografi animati dal Lemania (dal 1983) non aveva dato nomi ai modelli, ma presto Heuer iniziò la transizione di alcuni dei suoi modelli esistenti (Carrera e Cortina, per esempio) alla serie di movimenti Lemania 5100.


Intorno al 1985, Heuer introduce una nuova versione del cronografo Silverstone (referenza 510.403) avvalendosi del movimento Lemania 5100. Fatto salvo l'uso di una cassa in acciaio dalle notevoli dimensioni e a forma di televisore, il nuovo Silverstone condivideva poco con i suoi predecessori dotati di Calibre 12. Il quadrante era grigio antracite, con lancette arancioni acceso per ore, minuti e secondi del cronografo, nonché con lancette bianche per l'ora del giorno. Il contatore dei secondi continui era a ore 9, con giorno e data a ore 3. Sui modelli successivi, il nome “Silverstone” è stato cancellato perché Heuer trasferisce questo approccio su altri modelli (per esempio, su Cortina e Pasadena).

RIEDIZIONE TAG HEUER SILVERSTONE -- 2010

Per segnare il 150ᵒ anniversario del marchio Heuer, nel 2010 TAG Heuer produce una nuova edizione limitata del Silverstone, con quadrante blu (CAM2110) o marrone (CAM2111). Con il movimento TAG Heuer Calibre 11 (introdotto da TAG Heuer per il 40ᵒ anniversario del Monaco), la corona si trovava sul lato sinistro della cassa, con un cronografo da 30 minuti a ore 9 e secondi continui a ore 3. Il nuovo Silverstone era limitato a 1860 esemplari di ciascun colore.

TAG HEUER SILVERSTONE – ROSSO MODELLO UNICO

Il modello più raro dei Silverstones è un esemplare rosso prodotto nel 2010, legato alle altre riedizioni, con un modello unico prodotto e battuto all'asta a vantaggio di un'opera di beneficenza. Questo orologio unico portava la firma di Jack Heuer sulla parte inferiore del quadrante, sopra alla finestrella della data.

SUMMARY

Il cronografo Silverstone è stato introdotto nel 1974 come successore del Monaco, con un nuovo modello che attenua alcuni degli elementi più estremi del Monaco. In un momento di difficoltà economica nel settore, però, il Silverstone ha una vita limitata, con tre modelli colorati negli anni '70 e un modello a metà degli anni '80. Questi orologi catturano lo stile audace degli anni '70 rimanendo ancora oggi decisamente popolari.