DAL 2004 AL 2015

OLTRE OGNI LIMITE

Per inaugurare il XXI secolo, TAG Heuer ha sviluppato un approccio completamente nuovo nei confronti della realizzazione degli orologi e dei loro movimenti.  

Queste innovazioni hanno offerto una precisione impareggiabile: una caratteristica ideale per orologi ideati per riflettere le loro tecnologie d'avanguardia. 

2004

Il Monaco V4

Il Concept Watch Monaco V4 ha introdotto un approccio completamente nuovo all'animazione di un orologio meccanico, con una costruzione che evoca un motore da corsa. Questo orologio dal look radicale si serve di un lingotto che oscilla su binari per produrre energia, di micro-cinghie per trasmettere questa energia e di quattro bariletti progettati per riprodurre l'aspetto di un blocco motore. Le casse del Monaco V4 sono state realizzate in platino, titanio, composito a matrice di carbonio e oro rosa, e TAG Heuer ha celebrato il 10° anniversario del modello con un'opzione tourbillon.
2004

L'Aquaracer

Nel 2004, TAG Heuer ha lanciato la linea di orologi Aquaracer, le cui radici affondano nei primi orologi da immersione Heuer dell'inizio degli anni '80. La prima generazione di Aquaracer offriva un'impermeabilità di 300 metri, mentre la generazione successiva (lanciata nel 2009) si è estesa fino a 500 metri. Gli Aquaracer sono stati caratterizzati da una grande varietà di materiali, colori e movimenti, tutti progettati per offrire ai sommozzatori un orologio affidabile e altamente leggibile.
2010

Movimento Calibre 1887

Nel 2010, TAG Heuer ha lanciato il suo primo movimento cronografo di manifattura, il Calibre 1887. Il Calibre 1887 è un movimento integrato dotato di ruota a colonne e dello stesso tipo di pignone oscillante per il quale Heuer aveva ottenuto il brevetto nel 1887. Il movimento Calibre 1887 ha animato una nuova generazione di cronografi TAG Heuer Carrera ed è alla base del movimento di manifattura Heuer 01.
2010

L'Atelier di Alta Orologeria

A metà degli anni 2000, TAG Heuer ha creato un atelier volto a sviluppare e integrare tecnologie d'avanguardia per produrre un numero estremamente limitato di orologi innovativi, tutti realizzati a mano. Il Mikrograph (2011) si serviva di un movimento integrato per offrire una precisione al centesimo di secondo, con lancetta cronografica centrale che compie una rivoluzione completa in un secondo. Il Mikrotimer Flying 1000 ha ampliato la gamma a frequenza ultra-elevata di TAG Heuer offrendo una precisione al millesimo di secondo, con la lancetta cronografica dei secondi centrale che effettua 10 rotazioni al secondo. Il nome deriva dall'Heuer Microtimer del 1966, il primo cronometro elettronico al mondo con una precisione al millesimo di secondo. L'ultimo modello di questa serie è stato il Mikrogirder, presentato nel 2012, che offriva una precisione a 5/10.000 di secondo. L'orologio TAG Heuer Carrera “Pendulum”, presentato nel 2010, si serviva di magneti per controllare il movimento al posto della tradizionale spirale. TAG Heuer ha esteso la tecnologia Pendulum con il lancio del Mikropendulum Tourbillon, che offriva una precisione al centesimo di secondo e un tourbillon, mentre il MikropendulumS integrava due pendulum magnetici e un doppio tourbillon.