Dal 1887 al 1933
Precisione sotto i riflettori mondiali
Alla vigilia del XX secolo, le innovazioni in settori come la produzione industriale, i trasporti, la scienza e la medicina portarono con sé la necessità di un cronometraggio più preciso. Nell’atletica, l’esigenza di strumenti più accurati e affidabili divenne cruciale, in quanto vincitori e record mondiali potevano essere decretati da scarti di pochi centesimi di secondo.
1908
Cronometraggio al servizio della medicina
Se i cronografi erano già essenziali per cronometrare le gare sportive e i viaggi, una visita di Charles Auguste Heuer dal dottore sfociò in un’innovazione del cronometraggio nella medicina. La scala colorata del nuovo cronografo da tasca con sfigmomanometro Heuer, il cui brevetto fu depositato nel 1908, consentiva al medico di determinare il ritmo cardiaco del paziente dopo averne contato i battiti per soli 20 secondi.
1911
Il Time of Trip
Poiché gli spostamenti in automobile e aereo iniziavano a prendere piede, Heuer disegnò un robusto strumento da installare sul cruscotto dei veicoli di nuova generazione. Il “Time of Trip” era un cronografo preciso, che indicava l’orario sul quadrante principale, mentre due lancette su un quadrante più piccolo registravano la durata del tragitto. Il pilota utilizzava un pulsante per avviare e arrestare questo cronometro “time·​of·​trip”, ad esempio per misurare il tempo di una corsa.
1914
I primi cronografi da polso
Quando gli orologi da tasca cominciarono a lasciare spazio agli orologi da polso, Heuer spostò il cronografo di precisione dalla tasca al polso. Nel 1914, il catalogo Heuer definiva l’orologio da polso come uno strumento “unico sul mercato”.
1916
Il Mikrograph e il Microsplit
Discipline distanti come lo sport, la produzione industriale e l’artiglieria richiedevano cronometri sempre più precisi. A capo dell’azienda c’era Charles-Auguste Heuer, il figlio di Edouard Heuer, che supervisionava un progetto per il Mikrograph e il Semikrograph volto ad aumentare la precisione di lettura da 1/5 di secondo a 1/50 e 1/100 di secondo. Ben presto, seguirono le versioni rattrappanti in grado di indicare le differenze di tempi tra due atleti.
1920
Cronometro mondiale
La precisione e l’affidabilità dei cronometri Heuer li incoronarono orologi ufficiali dei principali eventi sportivi internazionali. Heuer fornì cronografi per Olimpiadi, campionati mondiali e sport invernali. Si tratta dei primi di una lunga serie di appuntamenti futuri nei quali TAG Heuer ha cronometrato gare di discipline come sport motoristici, atletica e vela, tra cui la Indianapolis 500 e diverse competizioni di Formula 1.