OK
 
By TAG Heuer, TAG HEUER TEAM —  17 Mar 2016

Il Cronografo Heuer Monza

1976-2016: 40 anni di storia. Un anniversario celebrato con una splendida riedizione che rivista i codi di questo orologio iconico

Nel 1976, Jack Heuer, bisnipote del fondatore della manifattura, disegna un cronografo per celebrare il 1° titolo di campione del mondo di Niki Lauda con la FERRARI. La Maison orologiera svizzera è in quegli anni Cronometrista Ufficiale della scuderia (dal 1971 al 1979). È la prima volta che la scritta MONZA compare sul quadrante di un orologio.

All'epoca, il design dell'orologio era decisamente insolito, senza rinunciare all'eleganza. La sua cassa coussin si ispirava a un modello risalente al 1925. Un cronografo interamente nero, dotato di pulsometro (per misurare il battito cardiaco) e di scala tachimetrica (per convertire il tempo in velocità), con lancette e contatori rossi per richiamarne il DNA racing: il nuovo design ha segnato l'inizio di una nuova era nella storia di questo modello.
 

Gli orologi belli non passano mai di moda.

La riedizione del 2016 segna un ritorno alle origini, riprendendo le due funzioni chiave di questo orologio, il pulsometro e la scala tachimetrica (una novità rispetto alle precedenti riedizioni) e sfoggiando il carattere originale.

Ovviamente, come nel modello storico, la famosa cassa coussin originale, anche oggi interamente nera, è l'indiscussa protagonista. Ulteriori richiami all'originale sono le lancette di ore e minuti laccate nere e bianche, gli indici in SuperLuminova ™ arancio vintage e lo storico logo HEUER sul quadrante, che identifica oggi l'appartenenza alla collezione storica della manifattura.

La cassa, ponte fra passato e presente, è oggi realizzata in titanio grado 5 (che sostituisce l'acciaio dei modelli precedenti), che la rende più leggera e più resistente agli urti. Il materiale viene trattato con carburo di titanio per conferire un audace aspetto nero opaco.
 

Questa versione presenta un diametro maggiore (dai 39 mm dell'epoca, si passa oggi a 42 mm, misura che lo rende più maschile e attuale). È dotato di cinturino "super racing" in pelle di vitello pieno fiore nera impunturata che richiama il disegno dei volanti a tre razze delle auto dell'epoca.

Racchiude al suo interno il cronografo automatico Calibro 17, con due contatori cronografici a ore 3 e 9, non troppo vicini tra loro per conferire armonia al quadrante. Sul fondello a vite numerato è inciso lo storico logo HEUER laccato rosso.

L'originale modello Heuer Monza è un orologio molto ambito dai collezionisti, protagonista di pochissime riedizioni. Con la sua ispirazione che tanto si avvicina allo spirito originale, questa versione che ne celebra i 40 anni è destinata a diventare una pietra miliare nella storia del patrimonio della manifattura.