IL CONTRIBUTO DEGLI SPORT AUTOMOBILISTICI

Sono i veri ribelli e piloti.

Dal “Re del Sangue Freddo” al “Maestro”, numero uno della Formula 1, i nostri ambasciatori Tradizione hanno spinto a tutto gas, anticipando i tempi.

Anche quando dettiamo le tendenze di domani, continuiamo a celebrare queste leggende intramontabili, che ci ispirano ogni giorno.

null null

Ayrton Senna

Considerato uno dei migliori piloti automobilistici di tutti i tempi, Ayrton Senna incarna questa ricerca della perfezione e delle prestazioni. Magic Senna, con i suoi tre campionati mondiali di Formula 1 nel 1988, 1990 e 1991, le sue 41 vittorie di Gran Premi e le sue 65 pole position. Una vera leggenda e un carisma che andava oltre i paddock. Veloce e impavido, il brasiliano non ha mai smesso di spingersi oltre i limiti regalandoci gare ricche di passione e fascino. Nel 1991 è stato il volto della prima campagna #dontcrackunderpressure e viene ricordato come l'incarnazione perfetta di questa filosofia.

Steve McQueen

Tra Steve McQueen e TAG Heuer, vi è una bella storia degna di Hollywood. Un film del 1970 in cui il "Re del sangue freddo" buca lo schermo con i suoi occhi blu d'acciaio e il suo TAG Heuer Monaco al polso. Dal famoso film "Le Mans" a "Bullit" e alle corse automobilistiche, Steve McQueen amava le sfide e le forti emozioni. Decenni dopo, l'attore continua ad affascinare le nuove generazioni e a incarnare i valori di TAG Heuer. Un'icona eterna che amava sedurre e superare i limiti.

Fangio

Juan-Manuel Fangio ha sempre sfidato i limiti del tempo. In un'epoca in cui i piloti che avevano superato i 30 anni erano considerati vecchi, "El Maestro" è entrato a 37 anni nel mondo entusiasmante e ultra-competitivo della Formula 1. Questa audacia sarà coronata da cinque titoli mondiali.