27 MAR. Jack Heuer racconta la storia di TAG Heuer in “The Times of My Life”

  • 1

    Jack Heuer

Jack Heuer ripercorre la storia dell'orologeria svizzera in un'affascinante biografia che ricostruisce la sua straordinaria carriera in quella che è l'industria elvetica per eccellenza.

La storia inizia nel 1860. Jack W. Heuer è il pronipote di Edouard Heuer, che in quell'anno aveva aperto un piccolo negozio di orologeria a Saint Imier chiamato “Ed. Heuer & Co”. Centocinquantaquattro anni dopo, il padre spirituale di TAG Heuer, Presidente onorario del marchio svizzero, rivela i suoi segreti in un'autobiografia intitolata The Times of My Life.

La storia dell'ultima leggenda vivente dell'orologeria svizzera non era ancora mai stata messa nero su bianco. In qualità di ultimo membro della famiglia Heuer professionalmente attivo nell'industria orologiera, Jack Heuer si è sentito in dovere di scrivere: "Io rappresento la quarta generazione della famiglia Heuer. Tanto la mia vita professionale quanto quella privata sono state inestricabilmente legate all'industria orologiera. Volevo condividere la mia storia e le mie storie con tutti voi."

Un'occasione per lui di fare una profonda introspezione guardando alla sua lunga carriera piena di inaspettati sviluppi, nonché di selezionare alcuni dei tanti aneddoti che ha raccontato “dal vivo” agli amici del marchio negli ultimi oltre cinquant'anni.

Nella prefazione del libro l'ex CEO di TAG Heuer (2001-2013), Jean-Christophe Babin, scrive: "Il più grande traguardo di Jack è l'essere riuscito a mettere il cronografo 'Monaco' al polso di Steve McQueen durante le riprese del film Le Mans nel 1970". E aggiunge: "Senza la visione e l'ispirazione di Jack, che ha guidato negli anni l'azienda di famiglia, TAG Heuer non avrebbe mai raggiunto il successo di cui gode oggi."

SCARICARE IL LIBRO DI JACK HEUER (EN)