23 GEN. TAG Heuer Carrera CMC Concept Chronograph

TAG Heuer svela il primo orologio realizzato interamente in composito a matrice di carbonio: 19 g di tecnologia

Il TAG Heuer CARRERA CMC CONCEPT CHRONOGRAPH è una delle interpretazioni più futuristiche mai realizzate da TAG Heuer dell'iconico Carrera, l'orologio ispirato al mondo delle corse automobilistiche e progettato da Jack Heuer nel 1963. Realizzato nello stesso avveniristico composito di carbonio introdotto per la prima volta nella Formula Uno e nell'industria aerospaziale, e dotato di un movimento cronografo progettato e realizzato internamente da TAG Heuer, il TAG Heuer CARRERA CMC CONCEPT CHRONOGRAPH è ultraleggero e straordinariamente resistente. Ispirato alla cassa del premiato CARRERA MIKROGIRDER, il TAG Heuer CARRERA CMC CONCEPT CHRONOGRAPH proietta il design e la tecnologia orologiera d'avanguardia in una dimensione del tutto nuova.

La principale fonte di ispirazione del TAG Heuer CARRERA CMC CONCEPT CHRONOGRAPH è il Carrera originale del 1963, il primo cronografo sportivo appositamente ideato per i piloti professionisti e gli amanti delle auto sportive. Il design della cassa si basa invece sul rivoluzionario CARRERA MIKROGIRDER del 2012, che è stato nominato Orologio Svizzero dell'Anno al Grand Prix d'Horlogerie de Genève svoltosi lo scorso novembre, aggiudicandosi la prestigiosa Aiguille d'Or, il riconoscimento più ambito nell'orologeria.

Il TAG Heuer CARRERA CMC CONCEPT CHRONOGRAPH condivide con il Mikrogirder il design della caratteristica cassa asimmetrica “bullhead” con anse alla base. La corona e i pulsanti del cronografo sono posizionati a ore 12, come in un classico cronometro. La differenza fondamentale, tuttavia, risiede nel materiale impiegato — composito a matrice di carbonio — e nel complicatissimo e miniaturizzato processo di fabbricazione richiesto per utilizzarlo, due novità mondiali nell'industria orologiera.

La cassa, il fondello e la lunetta del TAG Heuer CARRERA CMC CONCEPT CHRONOGRAPH sono realizzati in sottili fibre di carbonio organizzate su una matrice isotropa. Il tessuto rinforzato, che presenta uno spessore di soli 0,007 mm, viene strutturato in modo da dare ai componenti una forma in 3D, dopodiché viene riscaldato e compattato affinché, attraverso una reazione chimica, questi strati morbidi e flessibili si trasformino in una forma straordinariamente rigida.

Il metodo di fabbricazione TAG Heuer, utilizzato fino ad ora principalmente nella F1 e nell'aeronautica, semplifica la produzione dei segnatempo e permette decorazioni e lavorazioni complesse, senza grandi vincoli geometrici e con un livello di precisione eccezionale. I bordi della carrure, ad esempio, sono decorati in modo straordinario. Questo segnatempo, sottoposto ai rigorosi test di qualità TAG Heuer, invecchierà meglio rispetto a un orologio tradizionale, essendo più resistente ai graffi e ai segni d'usura. La sua leggerezza estrema si traduce anche nel massimo comfort.

Al suo interno batte il celebre CALIBRO 1887, il primo movimento realizzato internamente da TAG Heuer. Lanciato nel 2011 per celebrare il 150° anniversario del marchio e frutto di un'intensa attività di ricerca e sviluppo durata quattro anni, questo movimento cronografo con ruota a colonne integrato contiene 320 componenti. È una rielaborazione radicale di uno dei maggiori contributi di Edouard Heuer al mondo dell'orologeria: il pignone oscillante del 1887.

Peso dei singoli componenti

Cassa: 10,5 g

Fondello (senza cristallo): 4,35 g

2 anse a lama: 2,77 g

Lunetta: 1,23 g

Peso totale: 76,9 g

Per saperne di più

{$content}