06 SET. IL PIÙ VELOCE ORGANO MECCANICO DI REGOLAZIONE MAI IDEATO

  • MIKROTIMER

Come per una macchina da corsa in costruzione, le principali preoccupazioni per gli ingegneri che realizzano un cronografo sono la precisione, la velocità e la leggibilità. Tali elementi sono determinati dalla struttura del cronografo e dalla sua potenza oscillatoria. Gli oscillatori usati tradizionalmente nella costruzione di cronografi battono a 3, 4 o 5 Hz, cioè rispettivamente a 21.600, 28.800 e 36.000 alternanze orarie.

Il Mikrotimer Flying 1000 Concept Chronograph spinge il concetto ancora più lontano, al di là delle performance immaginabili, e al di là di ciò che si riteneva impossibile. Utilizzando complessi calcoli di cinematica differenziale, gli orologiai e gli ingegneri TAG Heuer sono riusciti a creare un sistema di oscillazione a molla a frequenza ultra-elevata: una frequenza fenomenale di 500 Hz, ovvero 3.600.000 alternanze orarie. Il Mikrotimer Flying 1000 Concept Chronograph è 125 volte più veloce della maggior parte dei cronografi meccanici esistenti e 10 volte più veloce delle precedenti opere da record della Maison: il TAG Heuer Calibre 360 e l'TAG Heuer Carrera Mikrograph 1/100th Second Chronograph.

Il TAG Heuer Mikrotimer Flying 1000 Concept Chronograph, interamente costruito negli atelier della Maison, capitalizza sulla costruzione del cronografo integrato TAG Heuer Carrera Mikrograph 1/100th Second Chronograph ed è dotato di due scappamenti:

• Tempo regolare: 4Hz, 28.800 alternanze orarie, riserva di carica 42 ore.
• Tempo ultra-veloce: 500 Hz, 3.600.000 alternanze orarie.
• Il Mikrotimer Flying 1000 Concept Chronograph si avvale di tecnologie per le quali sono in corso di registrazione ben 11 brevetti.

{$content}