Mikrogirder

Il Grand Prix de l'Horlogerie de Genève

Il Mikrogirder di TAG Heuer ha vinto quest'anno l'Aiguille d'Or, il premio più importante del Grand Prix de l'Horlogerie de Genève, e il riconoscimento più ambito nel settore dell'orologeria mondiale.

“Non potremmo essere più felici”, ha affermato Jean-Christophe Babin, Presidente e CEO di TAG Heuer. 

"Nel corso degli anni ci siamo aggiudicati diverse categorie del Grand Prix, ma questa è la prima volta che veniamo nominati come miglior orologio in assoluto, tra tutte le categorie".

 

Con questo premio, l'ottavo in soli 11 anni, TAG Heuer conferma la sua straordinaria maestria nella realizzazione di segnatempo estremamente complessi.

 

“Siamo molto orgogliosi di questo riconoscimento”, ha affermato Jean-Christophe Babin, Presidente e CEO di TAG Heuer. “Il Mikrogirder rappresenta una nuova dimensione della tecnologia orologiera, nientemeno che la totale reinvenzione del meccanismo che ha fatto funzionare gli orologi meccanici per oltre 300 anni”. 

Questo segnatempo è regolato da un sistema completamente nuovo: al posto della classica molla a spirale, usa un insieme di “beam/girder” e uno stimolatore associato a un oscillatore lineare.

 

Interamente ideato, sviluppato e prodotto dai laboratori R&D della Maison TAG Heuer a La Chaux-de-Fonds, in Svizzera, il Mikrogirder è il più veloce regolatore meccanico che sia mai stato creato e testato. 

 

“Siamo grati alla giuria per avere riconosciuto le qualità di questa innovazione”, ha dichiarato Jean-Christophe Babin. “Il Mikrogirder cambia il modo in cui viene generata, immagazzinata e regolata l'energia meccanica. Questo segnatempo apre una nuova e avvincente era per l'orologeria, con movimenti più potenti, efficienti e precisi nella misurazione di frazioni di secondo sempre più piccole. Siamo già eccitati all'idea di esplorare tutte le possibilità”.