BIOGRAFIA

Maria Sharapova

All’età di 4 anni, la compagna di giochi preferita di Maria è una vecchia racchetta da tennis Dunlop. All’età di 5 anni, il suo talento è ormai evidente e durante gli allenamenti a Mosca con Martina Navratilova, ottiene un importante consiglio: frequentare la Tennis Academy di Nick Bollettieri, negli Stati Uniti. Racimolato il denaro necessario, il padre di Maria riesce a far allenare Maria in Florida, da uno degli insegnanti della Bollettieri. All’età di 7 anni, la carriera tennistica di Maria Sharapova comincia la sua grande ascesa.

 

“L’esperienza negli Stati Uniti non è stata facile” spiega Maria. “Non ho visto mia mamma per due anni e anche il mio papà, lo vedevo di rado. Vivevo in uno studentato da sola e ho dovuto fare molti sacrifici”. Nonostante la giovane età, Maria sapeva perfettamente che per diventare una campionessa, avere talento non sarebbe stato sufficiente.

 

Campionessa juniores, Maria Sharapova debutta nel circuito dei professionisti a 14 anni. Nel 2002, accede al ranking WTA con il n. 532 e due anni dopo, si aggiudica la vittoria a Wimbledon, classificandosi terza tra le più giovani a esserci riuscita e prima tra le tenniste russe. Nel 2005, la campionessa è la prima russa a conquistare la posizione n. 1 del ranking WTA, mentre nel 2006, la vittoria agli US Open le consente di aggiudicarsi il secondo Grand Slam. Nonostante il dolore cronico alla spalla causato da un infortunio e i conseguenti effetti negativi sui risultati della stagione 2007, Maria Sharapova riesce a ristabilirsi e a conquistare il suo terzo Grand Slam, durante gli Australian Open del 2008.

 

La lesione alla spalla - uno strappo alla cuffia dei rotatori - torna a farsi sentire e obbliga la campionessa ad abbandonare la racchetta per quasi un anno. Come prevedibile, Maria Sharapova non può certo permettere a delle inezie, come un intervento chirurgico, di distoglierla dai suoi obiettivi. Così, nel 2009, ritorna in campo con il n. 126 del ranking WTA e lotta fino a conquistare il n. 2, con la vittoria del suo quarto Grande Slam, degli Open di Francia e della medaglia d'argento ai Giochi Olimpici. “È il sangue russo che scorre nelle mie vene a darmi tanta determinazione e forza d’animo” afferma Maria. “Non ho passato sei ore al giorno ad allenarmi sotto il sole della Florida, all’età di soli nove anni, per niente”.

 

Oltre a incarnare perfettamente la passione e la costante ricerca dell’eccellenza che da sempre animano TAG Heuer, Maria Sharapova vanta uno stile e un’eleganza del tutto naturali. La sua personalità si riflette nella scelta degli accessori che indossa, come gli occhiali da sole TAG Heuer che lei stessa ha contribuito a realizzare e l’orologio Formula 1 Lady in ceramica. Con Maria Sharapova e TAG Heuer, qualità e classe sono inscindibili.

{$content}