BIOGRAFIA

Jenson Button

Nel 2010, l'anno dopo aver vinto il Campionato del Mondo, Jenson è entrato a far parte del team Vodafone McLaren Mercedes. Da allora, ha contribuito al successo della sua scuderia: conquistando 214 punti nella prima stagione, ha permesso al suo team di ottenere il secondo posto nella corsa al titolo di Campione Costruttori. Nel 2011, con 270 punti, vince il titolo di secondo miglior pilota del mondo. Sempre nel 2011, in occasione di alcune tappe del campionato, quali il Canada, ha dato prova della sua incredibile abilità come pilota di Formula 1.

 

Come molti piloti, Jenson inizia la sua carriera automobilistica sulle piste di karting, ma a differenza dei colleghi, ha solo 17 anni quando diventa il più giovane Campione Europeo di Formula Super A. Nel 2000, dopo essersi distinto nel campionato inglese di Formula Tre, il suo ingresso nell’esclusiva famiglia della Formula Uno è praticamente inevitabile.

 

I primi anni in F1 non sono semplici. Jenson cambia spesso squadra e la sua perseveranza e capacità di adattarsi a nuovi limiti sono costantemente sotto esame. Nel 2006, riesce comunque a vincere il Gran Premio di Ungheria, portando sul più alto gradino del podio il team Honda per la prima volta dopo il 1967 e conquistando la sua prima vittoria in Formula Uno. Nel 2008, la decisione di Honda di ritirarsi dal mondo della F1 mette a rischio la partecipazione del pilota alla nuova stagione, ma l’acquisto della casa nipponica da parte del suo team manager e la conseguente fondazione della scuderia Brawn GP, gli offrono la possibilità di continuare a gareggiare anche nel 2009. Nello stesso anno, dando prova del suo talento e della sua tenacia e mettendo a tacere le voci più critiche, Jenson Button riesce a conquistare il titolo di Campione del Mondo.

 

Jenson Button indossa il Cronografo Automatico Carrera Calibro 1887, l’esclusiva versione del Carrera 1964 disegnata da Jack Heuer e adattata al XXI secolo. Il Calibro 1887 è un complesso movimento meccanico, interamente prodotto negli atelier TAG Heuer, tra le montagne del Giura svizzero. Caratterizzato da una precisione straordinaria, il movimento del Calibro 1887 è dotato di 39 rubini e 320 componenti e assicura una frequenza di 28.800 alternanze all’ora.

{$content}