Un'architettura unica a due catene

Dal 1969, anno in cui TAG Heuer ha lanciato il primo cronografo al mondo con meccanismo automatico, la combinazione tra movimento dell'orologio e la funzione cronografo è diventata una procedura operativa standard. Tuttavia, questo sistema isocrono presenta un serio inconveniente: il sistema di regolazione a spirale aumenta la perdita di potenza.

Questo è senz'altro uno dei più grandi dilemmi dei cronografi: come garantire che il funzionamento del cronografo non ostacoli il funzionamento dell'orologio. Una prima ricerca ha portato alla realizzazione, nel marzo 2005, del TAG Heuer Calibre 360 dotato del modulo aggiuntivo per il cronografo. Successivamente, nel gennaio 2011, è stato lanciato il Cronografo TAG Heuer Mikrograph con precisione al 1/100 di secondo, ingegnosamente costruito con due catene cinematiche indipendenti, una per l'orologio e una per il cronografo, integrate nello stesso meccanismo.

Il movimento integrato in un'architettura a doppia catena elimina la necessità di una frizione. La separazione della catena dell'orologio dalla catena del cronografo può eliminare il rischio di influenza reciproca tra orologio e cronografo, ma soprattutto riduce la perdita di energia e ottimizza la precisione dell'organo regolatore del cronografo. L'architettura con doppia catena garantisce la conformità di tutti gli orologi della gamma "MIKRO" (MIKROTOURBILLONS, MIKROGIRDER, MIKROTIMER e MIKROGRAPH) con lo standard ISO 3159. Il MIKROTIMER e il MIKROGRAPH hanno già ottenuto la certificazione COSC con la funzione cronografo integrata, risultato impossibile da ottenere con i convenzionali cronografi a monofrequenza.

{$content}